Coming out di Ian Thorpe, l’Anddos invita il nuotatore a Roma


Roma, 1 agosto 2014 – Dopo il coming out del campione australiano Ian Thorpe che ha rivelato apertamente la propria omosessualità, l’Associazione Nazionale ANDDOS invita il nuotatore a Roma per visitare uno dei 61 circoli ANDDOS in Italia, ritirando la speciale tessera che il Consiglio Direttivo.

Noi la tessera la diamo alle persone che hanno fatto qualcosa di importante per la comunità LGBTQ – spiega il Presidente Mario Marco Canalee non a quelli che fanno solo dichiarazioni di facciata a fini elettorali davanti alle telecamere, come è successo recentemente con chi attraverso un tesseramento simbolico cercava solamente la solita visibilità mediatica“. L’invito è per il prossimo 17 maggio, in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia, ad una settimana di eventi a Roma nella quale si parlerà proprio di coming out e in particolare dell’omosessualità nello sport.

Voglio che la mia famiglia sia orgogliosa di me. Voglio che la mia nazione sia orgogliosa di me“: queste le parole di Ian Thorpe il giorno del suo outing ai media. “Non solo la tua famiglia. Non solo la tua nazione. Ma tutto il mondo è orgoglioso di quello che sei – gli risponde il Presidente Canale – Sei un esempio per tutti, dentro e fuori una piscina olimpionica. Che questa tua decisione di rivelare al mondo il tuo orientamento sessuale sia di aiuto per tante persone, soprattutto i giovani, che stanno intraprendendo o compiendo il percorso di accettazione della propria omosessualità“.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here