Centocelle. Minaccia di far saltare casa con la famiglia dentro. Arrestato


Roma, 28 Settembre 2014 – Attimi di paura nella mattinata di ieri a Roma, nel quartiere Centocelle. Un 31 enne cittadino tunisino ha aggredito la moglie e la figlia tredicenne, minacciando poi di far esplodere la loro casa, un appartamento occupato sito in via dei Castani. L’uomo è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia, resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale.

Da circa un mese ormai la famiglia aveva occupato l’ appartamento e da allora i vicini udivano frequentemente i continui litigi e le minacce dell’ uomo, insieme alle grida di aiuto di due donne, provenire dall’interno dell’abitazione. Ieri mattina, alle 5.30 circa, esasperati dall’ennesimo litigio e preoccupati soprattutto per l’incolumità delle due donne, alcuni condomini hanno chiamato la polizia.

Una volante del commissariato Prenestino, diretta dal dr. Mauro Fabozzi, si è presentata alla porta dell’appartamento, ma alla vista della polizia l’uomo ha richiuso violentemente la porta d’ingresso, ferendo un agente ad una mano. I poliziotti sono riusciti comunque ad entrare, ma ne è nata un colluttazione, nella quale un secondo agente è rimasto ferito al volto. Nella camera da letto i poliziotti hanno trovato la moglie e la figlia in preda al terrore.

La donna aveva sposato l’uomo pochi mesi prima, ed ha raccontato agli agenti che il marito era solito rincasare ubriaco per poi cominciare a minacciarla e picchiarla. Inoltre spesso danneggiava ed a volte, come nell’ ultimo episodio violento in ordine di tempo, staccava il tubo  il tubo del gas minacciando di provocare un’esplosione. Madre e figlia sono state in seguito accompagnate in ospedale per le percosse subite.

L’uomo nell’auto della polizia ha tentato di procurarsi delle lesioni battendo la testa contro la barriera di plastica protettiva. Accompagnato poi negli uffici del Commissariato Prenestino, è stato arrestato.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here