Finisce in tragedia la rissa al laghetto Eur del 17 agosto. Morto 39 enne filippino

Roma, 10 settembre 2014 – Rissa al laghetto Eur, morto il 39 enne filippino accoltellato da un connazionale lo scorso 17 agosto dopo una lite. Il fendente mortale aveva raggiunto l’uomo all’addome. Nella rissa rimasero ferite altre due persone, poi arrestate. Il fatto fu denunciato al 113, tanto da richiedere l’intervento del Reparto Volanti.

Coltellata all’addome – All’epoca dei fatti è sato appurato che a scatenare la rissa erano stati tre connazionali filippini, due dei quali avevano aggredito e accoltellato a freddo un 49 enne. Nel trambusto, rimasero ferite altre due persone, un 58enne ed un 39enne, intervenuti per sedare la lite. Ricoverati presso l’ospedale Sant’Eugenio, l’uomo colpito all’addome è risultato da subito il più grave, costringendo l’equipe medica ad un intervento chirurgico per salvargli la vita.

Le indagini – Grazie alle indagini della squadra Investigativa del Commissariato Esposizione, diretto dal dottor Giuseppe Miglionico e alle testimonianze dei connazionali, questi sono risaliti agli aggressori, un filippino di 37 anni ed un suo connazionale di 49. I due, però, nel frattempo si erano resi irreperibili.

Pedinamento di conoscenti e familiari – Pedinando conoscenti e familiari, però, gli investigatori sono stati in grado di risalire al luogo in cui questi si erano rifugiati: no veniva individuato in via Gallia, zona San Giovanni, infatti, mentre l’altro, nel quartiere residenziale dell’Olgiata. Per far perdere le proprie tracce avevano provato a sbarazzarsi anche dei cellulari, per impedirne il tracciamento.

Detenzione – I due filippini sono al momento detenuti nella casa circondariale di Regina Coeli in stato di custodia cautelare in carcere. La loro posizione si è aggravata con il decesso, avvenuto il 7 settembre, in ospedale, del filippino già ricoverato in gravi condizioni.

Futili motivi – Tra i motivi che avrebbero portato al ferimento e poi alla morte della vittima, risentimenti riconducibili a futili motivi e uno stato di alterazione dovuto all’alcol.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here