Malagò: “Stadio Roma? Lo intitolerei a Di Bartolomei”

Roma, 6 settembre 2014 – “Non sono ipocrita: non ho mai nascosto, fatti salvi gli obblighi del mio ruolo, di essere un tifoso. E non sarò ipocrita nemmeno nel negare che sono molto contento che la mia squadra abbia un suo stadio“. E’ chiaro il presidente del Coni Giovanni Malagò che a La Repubblica parla del progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. E lancia anche una proposta: “Non so se sia opportuno che lo stadio di una società per azioni abbia un nome. Se lo dovesse avere, certamente un pensiero va ai due presidenti, Viola e Sensi, che a lungo si sono battuti per realizzarlo. Se però faccio parlare il cuore, mi viene subito in mente il nome di Agostino Di Bartolomei“.

Non spetta a me pronunciarmi su cubature, scelte di siti e formule societarie. Siamo diventati un paese di tuttologi e non mi voglio iscrivere al club. Spetta ad altri fare le necessarie valutazioni. Il nostro compito sarà valutare la sicurezza all’interno dello stadio, con scrupolo e senza fare sconti a nessuno”. E sui tempi? Ce la faranno a fare l’impianto e soprattutto le opere pubbliche entro il 2017? “Sono ottimista di natura… Certo, se ci riuscissero sarebbe l’eccezione che conferma la regola“.

1 COMMENTO

  1. […] Malagò: “Stadio Roma? Lo intitolerei a Di Bartolomei” sembra essere il primo su […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here