Under 21: Cipro è ben poca cosa, 7-1 per l’Italia

Roma, 10 settembre 2014 Grande spettacolo e grande calcio allo Stadio Patini di Castel di Sangro (L’Aquila), dove il 9 Settembre alle 17.00 alla presenza di 5000 persone, si è svolta la partita Italia Under 21 – Cirpo Under 21, valida per la qualificazione ai play-off dei Campionati Europei di calcio Under 21. Castel di Sangro anche questa volta ha fatto le cose in grande stile, confermando di essere all’altezza di ospitare importanti eventi sportivi, il tutto sia per il nuovo restyling apportato alla struttura sportiva realizzato grazie al contributo della BCC di ROMA e della FIGC, alla grande partecipazione del pubblico, alla qualità delle strutture ricettive, sia per la magnifica cerimonia di apertura del match, che ha visto l’esibizione della prestigiosa Fanfara della Polizia di Stato diretta da Maestro Domenico Lanzara che eseguito gli inni nazionali, l’esposizione della Lamborghini della Polizia Stradale e l’esibizione del bravissimo tenore Piero Mazzocchetti che ha magistralmente eseguito “Nessun dorma”. “All’Italia serve vincere per festeggiare”, queste le parole categoriche del delegato FIGC Dott. Gabrile Gravina, che ha visto il suo desiderio esaudirsi oltre le aspettative.

Il tempo è stato clemente e il Patini ancora una volta sembra aver portato bene agli azzurrini, i quali grazie alla loro tenacia, alla determinazione mista a indiscussa professionalità, si sono imposti per sette reti ad uno contro la formazione guidata da Loukas Hadjiloukas. Il primo tempo è stato combattuto con gli ospiti in vantaggio al 29’ con una rete di Sotiriou, che con un colpo di testa non lascia scampo a Bardi, poi come accaduto a Pescara contro la Serbia, la reazione azzurra nel secondo tempo. Alla fine del primo tempo gli azzurrini pareggiano con una rete di Bernardeschi. Nel recupero del primo tempo, al 47’ la sfortunata deviazione nella propria porta di Panayiotou su cross di Zappacosta. Nel secondo tempo la reazione dell’Italia di fa incisiva con le reti di Sturaro, Belotti, Dezi, Longo, e Rugani, in una gara senza più storia per gli ospiti. L’incontro si conclude con la qualificazione per la nostra Nazionale che sarà in testa di serie ai prossimi Europei da giocare in Repubblica Ceca. A mezzogiorno il Capo delegazione Calcio del Cipro, Costras Stratis, nel corso dell’incontro ufficiale tra le delegazioni di Italia e Cipro, tenutasi presso il “Museo Civita Aufidenate”, con singolare tranquillità e correttezza sportiva, aveva preso atto delle difficoltà che il Cipro avrebbe incontrato con una squadra come quella Italiana. Nessuno comunque, avrebbe mai immaginato che fossero state così gravi le difficoltà da determinare un risultato così pesante. Soddisfatto Mister Di Biagio,così come la delegazione FIGC Italiana presieduta da Gabriele Gravina, gli amministratori comunali locali e i cittadini, che oggi più che mai vedono la loro amata cittadina, il loro territorio vicinissimo alla nomina di città azzurra, con tutti i benefici economici e il prestigio che ne consegue.

ITALIA-CIPRO 7-1

MARCATORI – Sotiriou (C) al 29’ del P.T., Bernardeschi (I) al 42’ del P.T, autogol di Panayiotou (C) al 47’ P.T .; Sturaro (I) all’11’ del S.T., Belotti (I) al 16’ del S.T., Dezi (I) al 25’ del S.T., Longo (I) al 31’del S.T., Rugani (I) al 35’ S.T.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here