Roma Città Metropolitana, al via lo spoglio. Registrata affluenza all’88%


È iniziato, a palazzo Valentini, lo spoglio delle schede per l’elezione del consiglio metropolitano nei due seggi allestiti ieri per i grandi e piccoli comuni che formeranno la futura Città metropolitana. Lo scrutinio sta avvenendo in maniera pubblica nei due seggi e con le preferenze che vengono pronunciate dal presidente.

Il seggio più affollato è quello dei grandi comuni, quello dove sono scrutinate le schede blu di Roma. Le elezioni sono infatti avvenute ieri dalle 8 alle 20 e nell’arco della giornata hanno votato i 1684 amministratori dei centoventuno comuni della Provincia di Roma. Il risultato finale, dato dal conteggio e dalla ponderazione delle schede, determinerà chi siederà a palazzo Valentini per i prossimi anni.

I seggi in cui si votava erano due: al seggio 1, quello con popolazione fino a 10.000 abitanti e aventi diritto 863, sono andati alle urne in 718 mentre al seggio 2, quello con popolazione superiore ai 10.001 abitanti e aventi diritto 821 hanno votato 777 elettori.

Il Consiglio metropolitano sarà quindi formato da ventiquattro consiglieri, di cui undici espressione della Capitale e tredici dell’hinterland, e dal sindaco metropolitano, ruolo che spetterà al primo cittadino di Roma, Ignazio Marino, che dal primo gennaio potrà nominare un vice e una serie di consiglieri delegati, eleggibili tra i sindaci e i consiglieri comunali in carica.

Le liste partecipanti quelle del Partito democratico, Forza Italia, Movimento cinque stelle, Dalle città uguaglianza e libertà  (Sel più Rifondazione comunista), Territorio e partecipazione (Fdi) e Nuovo centrodestra.

Elezioni, però, non prive di polemiche. In molti hanno lamentato la gestione e il peso dei “singoli” voti in quanto, ad esempio, un consigliere comunale di Roma avrà una rilevanza maggiore rispetto a un collega di Albano il cui volto, poi, peserà di più rispetto a quello di un consigliere di un comune più piccolo. Ma non basta. A tener banco è anche la polemica tra provincia e capitale sulla scelta del futuro vicesindaco.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here