Piazza del Quarticciolo, Santori-Paoletti: “discarica a cielo aperto”

La Piazza del Quarticciolo è ormai da quasi due anni un cantiere a cielo aperto che si sta trasformando in discarica” così in una nota congiunta Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, e Sergio Paoletti del comitato DifendiAMO Roma e già consigliere dell’EX VII municipio oggi V.

La Piazza è completamente transennata e i fantomatici lavori tardano ad iniziare in attesa delle coperture economiche. Purtroppo già con Rutellicontinuano Santori e Paoletti – la Piazza del Quarticciolo è stata oggetto del peggior restyling vetero comunista ad opera dell’architetto Guido Igrao (figlio di Pietro) che ha snaturalizzato completamente la concezione romana di piazza come centro di aggregazione rialzando completamente il perimetro centrale e creando una zona nascosta e non usufruibile dai molti anziani che vivono nel quartiere“, continua la nota.

Il Quarticciolo ha necessità di riappropiarsi della propria piazza, come era una volta, usufruibile da tutti e che consentiva la visione completa del quartiere. Chiediamo alla Regione e al Comune di concentrarsi anche sui molti problemi che vivono le periferie romane, il Quarticciolo può tornare a vivere se riavrà la propria piazza e se se le tantissime serrande oggi chiuse dei locali potranno essere rialzate grazie alla possibilità di un Bando da parte dell’ATER che consenta l’assegnazione a piccoli artigiani. Tornare all’originale piazza questo deve essere l’obiettivo della riqualificazione del Quarticciolo” – concludono Santori e Paoletti.

31 ottobre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here