Tridente, Doddi (IdV): “Residenti e commercianti in trappola”

Con questa amministrazione ogni giorno di più, i cittadini hanno la sensazione di trovarsi in trappola, schiavi in casa propria come i soldati romani, che nel 321 a.C. furono costretti a passare disarmati sotto un giogo di lance davanti ai vincitori“. A dirlo il segretario regionale del Lazio di Italia dei Valori Salvatore Doddi, che torna polemicamente sulla pedonalizzazione del Tridente. “Il sindaco Marino, nella sua compulsiva ossessione contro qualunque cosa abbia un motore, sta mettendo in ginocchio l’intero comparto commerciale del cuore della Capitale e creando non pochi disagi ai residenti. Non si possono fare le nozze con i fichi secchi provvedimenti del genere hanno bisogno di validi supporti, come i parcheggi per le auto e per gli scooter, una segnaletica intelligente, una adeguata preparazione dei cittadini e una concertazione per far collimare le esigenze di tutti. Non siamo aprioristicamente contro la pedonalizzazione e la salvaguardia delle aree pregiate di Roma ma le strategie del primo cittadino somigliano più a un provvedimento punitivo per tutti, piuttosto che a una decisione ponderata e concertata. Ancora una volta – conclude Doddi – si assiste a una prova sciatta e sconclusionata dell’amministrazione e, arrivati al punto in cui siamo, riteniamo sia giunto il momento che le preziose mani di Marino siano restituite alla chirurgia che ne ha tanto bisogno“.

31 ottobre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here