Beast colpisce ancora: una nuova provocazione per lo street artist


E’ una nuova provocazione l’ultima installazione dell’artista di strada Beast, a Milano. Dopo il quadro che ritraeva il premier Matteo Renzi a colloquio con Mario Draghi e Angela Merkel, lo street artist, il ragazzo terribile dell’arte, torna a colpire con una nuova serie di quadri esposti anche stavolta come in una galleria a cielo aperto: per le strade.
Adesso l’argomento è il cambio di guardia nella direzione del Partito democratico. Gli ex leader del Pd, fotografati in un drammatico bianco e nero, vengono ritratti in solitari attimi di riflessione, sospesi in stanze vuote, con espressioni malinconiche. Nei fotomontaggi dei pannelli come quadri incorniciati, riconosciamo Massimo D’Alema, Guglielmo Epifani, Gianni Cuperlo e Pierluigi Bersani.
Cupi, intenti tra libri e documenti, pensierosi, impomatati, attimi di vita e di lavoro catturati da questo eclettico e originale artista.
Lo stesso Beast afferma: “Voglio strapparvi una risata, l’arte non è fine a se stessa, intendiamoci, serve ad aiutare le persone a riflettere, l’arte necessita di uno spettatore volonteroso“.

L’ironia dunque, spietata portavoce di profonda riflessione.

1 novembre 2014


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here