Niente patteggiamento per il romeno ubriaco che uccise Stella Manzi di 8 anni


Negato il patteggiamento il pirata della strada che uccise Stella Manzi, una bambina di 8 anni, che morì all’ospedale dopo l’impatto sulla via Nettunense.

L’incidente – Il 21enne romeno, era alla guida della sua auto, ubriaco e drogato, quel tragico 23 dicembre azzordò un sorpasso inutile, invandendo contromano la corsia opposta, provocando un frontale contro l’auto guidata dalla madre di Stella Manzi, nella quale era presenta anche la bambina. Stella non morì sul colpo, ma in ospedale, dopo aver sofferto i traumi causati dall’incidente.

Il patteggiamento – L’avvocato del pirata della strada, presentò un’istanza di pattaggiamento a 4 anni di reclusione, da scontare tra l’altro tramite arresti domiciliari. Per la madre di Stella un’ingiustizia, e non soltanto secondo lei, infatti, grazie alla solidarietà di tante persone coinvolte dalla madre della bambina tramite i social network e siti internet dedicati. La madre di Stella si è attivata tramite appelli e denunce, alla fine il Gip ha deciso di sospendere la deciosione, oggi, la conferma che ha bocciato il patteggiamento. “Si comincia a ballare – commenta soddisfatta la madre di Stella su Facebook – Grazie a tutti per il sostegno e la solidarietà che ci state dimostrando, ognuno con le proprie forze e con le possibilità. Il vento sta cambiando e finalmente qualcosa si muove. Spero che il giudice che ci assegneranno avrà il coraggio di una giusta pena“.

21 novembre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here