Racing Club, Tovalieri: “C’è grande interesse verso il nostro club”

Il settore giovanile agonistico del Racing Club ha cominciato col piede giusto. “Siamo felici di come sono partiti i campionati delle selezioni dell’agonistica – sottolinea il direttore tecnico Sandro Tovalieri che è anche allenatore dei Giovanissimi regionali -, ma la cosa più importante dev’essere la crescita di tutti i nostri ragazzi. Poi a livello strettamente tecnico, visto che abbiamo già tre formazioni tra i regionali, ci piacerebbe riuscire a sbarcare nella categoria d’Elite con qualcuna di queste nel prossimo futuro e di colmare il “vuoto” della categoria regionale con gli Allievi e anche la Juniores che comunque già quest’anno sta facendo un campionato “Primavera” che non è provinciale“.

Questi ultimi, affidati a mister Cipriani, hanno ottenuto quattro vittorie in altrettante gare di campionato: “Il gruppo è valido e si può fare bene – sottolinea Tovalieri -, ma lo stesso si può dire per gli Allievi provinciali che stanno pagando in queste prime fasi il fatto di avere un gruppo e un allenatore nuovo. A loro serve un po’ di tempo in più“. Tra le candidate al salto nell’Elite c’è proprio la sua squadra Giovanissimi regionali: “Finora abbiamo centrato tre vittorie e due pareggi e dobbiamo ancora recuperare un incontro che, se vinto, ci porterebbe al primo posto assieme al Pontinia. La strada, però, è ancora lunga e il girone è sicuramente competitivo, contando anche alcune trasferte logisticamente impegnative in provincia di Latina e su campi in terra a cui siamo poco abituati“. Ed è contento della maggiore visibilità del club: “Il Racing sta diventando certamente una realtà consolidata, sicuramente tra le più rilevanti del nostro territorio e con l’avvento del presidente Pezone si è dotata di uno staff dirigenziale e tecnico di alta qualità. Questo ci dà un grosso riscontro a livello di considerazione, basti vedere come è cresciuta negli anni la nostra Scuola calcio, ma al tempo stesso ci dà grandi responsabilità: dobbiamo sbagliare il meno possibile“.

12 novembre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here