Tor Pignattara, “Il Benessere Psicofisico: salute in movimento”

A Tor Pignattara si terrà il 7, 8 e 9 novembre presso la Casa della Cultura di Villa de Sanctis l’iniziativa “Il Benessere Psicofisico: salute in movimento“. L’evento è stato promosso dal Municipio V di Roma e organizzato dalla ASD Little Crazy Dance e dalla Eventi Diversi S.r.l.s. Gli obiettivi più importanti sono: diffondere la cultura del movimento e della pratica motoria costante e continuativa; indirizzare i cittadini a mantenere un alto livello di qualità della vita e della salute in modo naturale, producendo importanti benefici psicofisici; prevenire con l’attività fisica malattie come il diabete, l’obesità, l’osteoporosi, le patologie dell’apparato cardio-respiratorio e molte altre patologie.

Per questo motivo, durante le giornate interessate, medici e specialisti parleranno di prevenzione e forniranno i giusti consigli su come affrontare i piccoli e grandi problemi quotidiani di salute. Problemi che, nell’attuale condizione di crisi economica, non sempre possono essere tenuti nella giusta considerazione. Verranno quindi effettuati screening gratuiti.

Nell’evento “Il Benessere psicofisico: salute in movimento” i momenti scientifici verranno intervallati da esibizioni, dimostrazioni pratiche aperte a tutti, lezioni di fitness, musica e ballo. Domenica 9 novembre, in mattinata, si terrà la “Race Generation“: una gara podistica innovativa a scopo solidale che prevede la partecipazione di diversi nuclei familiari composti però da 3 rappresentanti della stessa famiglia, per poter così rappresentare i diversi livelli generazionali. Per iscriversi si dovranno solo donare generi alimentari che andranno poi devoluti in parte all’Associazione Onlus Kim, che si occupa di bambini gravemente malati, e in parte alla Parrocchia Santi Marcellino e Pietro che si occupa di persone indigenti sul territorio.

L’Assessore Municipale alla Cultura, Nunzia Castello dichiara: “Questa iniziativa non vuole essere solo un contributo alla comunità in quanto evento sportivo. Grazie al coinvolgimento delle famiglie possiamo indirizzare le giovani generazioni ad un corretto stile di vita per un migliore equilibrio psico-fisico. L’approccio intergenerazionale rappresenta il fil rouge di questa manifestazione che, nell’ultima giornata ci unisce tutti in un evento di beneficenza, per non dimenticare che la salute è un diritto di tutti“.

salute in movimento

3 novembre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here