Tor Sapienza: Marino chiama il Questore. “La zona sarà presidiata ma no caccia all’immigrato”

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020

Dal Questore ho ottenuto l’assicurazione che il territorio interessato sarà presidiato centimetro per centimetro, per impedire altre violenze”. Lo dichiara il sindaco di Roma, Ignazio Marino, in una nota in cui spiega di aver parlato con il questore in merito a quanto avvenuto a Tor Sapienza. “Ho chiamato il Questore, Nicolò D’Angelo, per esprimere vicinanza e piena solidarietà agli agenti feriti questa notte da un gruppo di veri e propri criminali – spiega Marino – Questa Amministrazione non accetta che a Roma l’incolumità dei cittadini venga messa a repentaglio da un manipolo di estremisti violenti, che sfogano il proprio fanatismo lanciando blocchetti di marmo, pietre e bottiglie. Questi gesti, inaccettabili, rischiano di mettere in ombra il disagio reale e le paure dei cittadini onesti che invece hanno il diritto sacrosanto di essere ascoltati, come sto già facendo in queste ore insieme al vicesindaco Luigi Nieri. Roma rifiuta l’ignobile caccia all’immigrato, che si è perfino tradotta nel tentativo di violenza su ragazzini inermi – conclude il sindaco – Nessuno in questa città deve più sentirsi insicuro nel proprio o in altri quartieri, ma tutti i romani devono poter vivere tranquilli, tanto in centro, quanto in periferia“.

Francesco Aracri (Fi) – “La sinistra capitolina sta tentando di bollare le insurrezioni di Tor Sapienza come ‘battaglie fasciste” perpetrate da frange dell’estremismo politico. Questo dimostra plasticamente quanto la maggioranza capitolina sia totalmente disconnessa e lontana dalla realtà”. Così in una nota Francesco Aracri, senatore di Forza Italia, a commento degli che hanno caratterizzato il quartiere della periferia est della Capitale. “Le proteste della gente, alle quali questa Giunta è riuscita a togliere perfino la dignità, era nell’aria da troppo tempo, una bomba ad orologeria destinata a scoppiare da un momento all’altro – dice Aracri -. Stupisce, infatti, la poca lungimiranza del Sindaco che, imperterrito, ha continuato a portare avanti esclusivamente le sue battaglie ideologiche. Luca Arioli, consigliere del V municipio di Roma, da diverso tempo invocava una maggiore attenzione alla periferia Est della Capitale, satura di centri d’accoglienza e di immigrazione clandestina, denunciando una situazione sociale tesa e sul punto di esplodere. Ma le sue segnalazioni sono rimaste lettera morta, nel silenzio assordante delle istituzioni“, queste le parole del senatore di Forza Italia.

12 novembre 2014

 

I Testi di tutte le canzoni del Festival di Sanremo 2020
TUTTE LE CANZONI DI SANREMO 2020

1 COMMENTO

  1. Caro Sindaco, se così posso definirti vorrei precisare alcuni punti..
    1. Gli agenti feriti non sono 14 ma ben si 1
    2. I tuoi agenti si sono permessi il lusso di prendere a manganellate la ragazza del tentato stupro di domenica pomeriggio qui nel parco solo perché voleva andare in pace senza creare inutili casini ma niente, non c’è stato verso
    3. I tuoi cari immigrati sono arrivati al punto di tirarci i coltelli, vetri e sedie e atto altro dalle finestre gridando ITALIANI DI ******
    4. È inutile che continui a dire che dobbiamo integrarli.. TE LO PUOI SCORDARE!! Nn li vogliamo, portali nella tua sofisticata zona di ricconi come te e mantienili tu con i tuoi di soldi NN I NOSTRI! VATTENE A CASA E LASCIA ROMA IN MANO A CHI MERITA, A CHI ROMA LA SENTE LA SUA CITTÀ NN TU CHE LO FAI SOLO PER INTERESSE!!! VATTENE E RIDACCE ALEMANNO!!! NN SERVI A NIENTE, FAI SOLO CASINI!!! VERGOGNA!!! MARINO A CASA, MARINO FUORI DA ROMA!!!! Con tanto affetto Marì…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here