Umberto I, si finge paziente e ruba gli effetti personali dei medici

Al Policlinico Umberto I, un tunisino 30 enne si finge paziente e ruba gli effetti personali dei medici dai loro armadietti. In un primo momento si era presentato all’accettazione dell’ospedale per chiedere di essere ricoverato, ma si è subito allontanato rifiutando la degenza. Si è poi introdotto furtivamente negli spogliatoi del personale medico per mettere in atto i suoi furti. Il tunisino è stato scoperto negli spogliatoi del reparto pediatrico del Policlinico Umberto I dagli agenti del Reparto Volanti della Questura di Roma. È successo nella serata di ieri sera, dopo che una chiamata alla Sala Operativa della Questura segnalava la presenza di un uomo sospetto, il quale stava forzando e rovistando negli armadietti dello spogliatoio del nasocomio di San Lorenzo.

I poliziotti hanno fermato l’uomo mentre si trovava ancora all’interno dello spogliatoio, e gli è stato trovato addosso uno zaino, anch’esso rubato dagli armadietti, pieno di effetti personali tra cui capi di abbigliamento e oggetti vari. Inoltre, è risultato che il 30 enne tunisino fosse già noto alle forze di polizia, ed è stato accompagnato al Commissariato Viminale per ulteriori accertamenti. Gli agenti hanno anche riscontrato che l’uomo era stato realmente ricoverato qualche ora prima dell’accaduto in un altro reparto del Policlinico Umberto I, e anche in quella occasione aveva rifiutato le cure. Il tunisino è risultato essere in possesso di diverse identità e sottoposto alla misura cautelare della presentazione alla Polizia Giudiziaria per una precedente condanna. È stato infine arrestato per il reato di furto aggravato.

17 novembre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here