Mary Poppins: un omaggio al capolavoro che compie 50 anni


Un capolavoro che ha compiuto ben 50 anni, un classico natalizio per bambini. Sapevate che al posto di Julie Andrews nei panni “cinematografici” di Mary Poppins avrebbe dovuto esserci la mitica Bette Davis? E che Pamela Lyndon Travers, autrice del libro “Mary Poppins”, pianse alla proiezione del film? Era l`anno 1964 quando nelle sale usciva il film Disney con protagonista Mary Poppins, la madre di tutte le tate, la più dolce, zuccherosa, amabile e amata di tutte le baby sitter del Mondo, entrata a pieno diritto nell`immaginario di tutti i bambini (e nel repertorio canoro di tutte le mamme ai fornelli o sotto la doccia).

In occasione dei 50 anni dall`uscita di Mary Poppins nelle sale, rispolveriamo un cult natalizio, rendiamo omaggio e ricordiamo questo film  in maniera curiosa, raccontando retroscena e aneddoti di quella che può essere considerata una delle pietre miliari della cinematografia per bambini (e non solo). Per esempio la  Travers rifiutava ostinatamente la proposta di Disney perchè era convinta che il film non avrebbe mai potuto rendere giustizia alla sua opera, invece fu un successo clamoroso.Prima che la scelta per il ruolo di protagonista del film cadesse su Julie Andrews, Walt Disney era indeciso tra una rosa di attrici: Angela Lansbury ( ricordate La Signora in Giallo?), Mary Martin e Bette Davis, attrice fantastica di teatro e cinema a cui si deve anche una celebre canzone anni ’80.

Mary Poppins segnò l’inizio della carriera cinematografica della Andrews, esordio coronato dal premio Oscar, vincitrice della famosa statuetta  come miglior attrice.Durante alcune riprese il regista Robert Stevenson decise di non dire ai bambini cosa sarebbe accaduto, così durante la scena in cui Mary Poppins tira fuori dalla sua borsa un armamentario fantasioso, un ombrello da volo e gli oggetti più assurdi e incredibili, le reazioni dei bambini furono reali, piene di stupore e candore; “Pensarono fosse magica!” racconta il regista. Insomma, un  “Supercalifragilistichespiralidoso” a tutti, tornando nel mondo magico dei bambini.

18 dicembre 2014

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here