Romanità, quando Facebook da social diventa sociale


Cu sono milioni di gruppi su Facebook, di ogni genere. Gruppi di appassionati di serie TV, gruppi dove si parla di questo e quell’attore o, ancora, di quel cantante, personaggio famoso, etc. Ce ne sono per tutti i gusti. Aperti, chiusi. Romanità è un gruppo che accomuna circa 1000 persone per il loro spirito di appartenenza alla Capitale. Un gruppo eterogeneo e particolarmente attivo di cittadini romani, ma anche di simpatizzanti della città di Roma, perché è questo l’importante pee farne parte: amare la città, le sue bellezza, vivendola a 360° gradi, anche in virtù di quelle storture che ne sono parte integrante. Romanità però è molto di più se questo non è già abbastanza. Romanità è molto di più che un luogo di incontro social. Da un po’ di tempo, infatti, Romanità è diventato, grazie all’impegno dei suoi amministratori, uno strumento al servizio di chi ha la sfortuna di vivere situazioni di disagio, è in cerca di lavoro. Romanità, insomma, è diventato un ponte fra il virtuale e quei piccoli ma necessari bisogni della vita quotidiana. Un litro di latte, piuttosto che un cappotto dismesso: tutti contribuiscono e aiutano chi è menl fortunato o vittima delle avversità. Si fa quel che si può, naturalmente, ma mettendoci il cuore.

Per questo, domenica 7 dicembre presso il centro commerciale Cinecittà2, il gruppo vi dà appuntamento per la prima raccolta di indumenti destinata alle famiglie meno abbienti o bisognose. Un modo concreto per tendere la mano, sostenere e fare qualcosa di bello nel modo più semplice possibile. Essere solidali è soprattutto esserci.
E il gruppo Romanità c’è.
L’appuntamento, quindi è per domenica 7 dicembre dalle ore 14 alle ore 15, centro commerciale Cinecittà2. Per chi vorra esserci, il gruppo sarà lì e raccoglierà le vostre offerte. Basta poco per far tornare il sorriso, quindi non abbiate paura a donare. Anche se solo un abbraccio.

3 dicembre 2014

1 COMMENTO

  1. […] Romanità, quando Facebook da social diventa sociale sembra essere il primo su […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here