Rugby: Firfl, chiusura del 2014 a Grottaferrata


Si è chiusa con un raduno a Grottaferrata l’attività annuale della Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl) per ciò che concerne la Nazionale di rugby a 13. Nel lunedì prima di Natale sono stati convocati presso il centro sportivo “dei Rogazionisti” ben 27 atleti provenienti non solo dal Lazio, ma anche da Umbria e Abruzzo.

Agli ordini dei tecnici federali Sebastian Velazquez e Simone Martellucci e alla presenza del team manager Riccardo Marini, gli atleti hanno effettuato una seduta di allenamento classica: un paio d’ore di lavoro basato su alcuni concetti tattici, ma soprattutto tecnici e puntando molto sulla difesa. “E’ stato un raduno molto positivo – dice Marini – in cui abbiamo testato il livello sicuramente di spessore di questi ragazzi. L’età degli atleti era sia “Senior” che “Juniores” e quindi ci possiamo dire molto soddisfatti di quanto visto a Grottaferrata. Alla fine del raduno si è tenuto il classico “terzo tempo” tra i presenti, un’occasione per augurarci buone feste”.

L’allenamento nella cittadina criptense è stato particolare soprattutto per la presenza, una gustosa novità, di ben dieci atleti provenienti dal Gran Sasso, formazione di L’Aquila (che partecipa alla serie A di rugby a 15) con cui si potrebbero aprire discorsi e intrecci molto interessanti anche a livello federale: “Innanzitutto voglio sottolineare che al raduno era presente pure l’allenatore del Gran Sasso, Pierpaolo Rotilio – specifica Marini – e che siamo felici come Federazione che i giocatori del club abruzzese abbiano voluto testare da vicino un allenamento di rugby a 13. C’è la possibilità, quindi, che a breve anche L’Aquila possa avere una squadra che partecipi al nostro campionato”.  

31 dicembre 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here