Arrestato il notaio Pasquale Cordasco per aver sottratto 200 mila euro ai suoi clienti


Arrestato il notaio Pasquale Cordasco per aver sottratto 200 mila euro ai suoi clienti: il Tribunale di Roma ha stabilito di condannarlo a sei anni di reclusione e interdizione ininterrotta. A Cordasco è stata imputata l’accusa di aver esercitato abusivamente la sua professione, nonostante gli fosse già stato vietato in un tempo anteriore, di praticarla. Il notaio era stato incaricato di procedere all’iter processuale di 11 pratiche inerenti, per ironia della sorte, ad estinzioni di mutuo e ipoteche, di compravendita di immobili e di versamenti di imposte dovute al fisco. Il fatto sarebbe stato compiuto da Cordasco tra l’agosto del 2008 e il marzo del 2011, rendendo propri i versamenti delle somme che i suoi stessi clienti gli avevano versato sul conto corrente. A chiudere l’indagine è stato Fabrizio Gentili del Tribunale di Roma che ha dichiarato la somma di risarcimento che spetterà ai clienti truffati, pari a 200 mila euro.

di Erika Lo Magro

26 gennaio 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here