Charlie Hebdo: a piazza Farnese fiaccolata di solidarietà


Una grande folla tra giornalisti, gente comune, tanti ragazzi, turisti,  in piazza Farnese ieri davanti alla sede dell’ambasciata francese per la fiaccolata di solidarietà promossa dalla FNSI-Federazione Nazionale Stampa Italiana, ricordando e omaggiando  le vittime dell’attentato contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo, a Parigi. All’iniziativa promossa dalla Federazione nazionale della stampa (Fnsi) e Articolo21, hanno aderito tantissime associazioni e sindacati. 

Je suis Charlie, lo slogan di solidarietà che nelle ultime ore ha fatto il giro del mondo correndo su giornali e social network, campeggia sul muro dell’ambasciata. “L’informazione e il diritto di espressione sono e devono rimanere patrimonio di tutti e non possono essere annullati o schiacciati da alcuna forma di odio o violenza. L’Europa in questo senso non deve essere timida e deve ricordare che ha combattuto duramente per la libertà, con la convinzione che la difesa della libertà di pensiero e di espressione sono valori fondanti della democrazia”, dichiarano in una nota la Cgil, la Cisl e la Uil di Roma e Lazio.

Per questo diciamo no a chi vuole mettere a tacere la libertà di parola. Perché ciò significherebbe calpestare le nostre radici, la nostra storia, la cultura e le lotte combattute per raggiungerla – aggiungono – Significherebbe privarci della nostra libertà individuale e collettiva. Come Cgil, Cisl e Uil siamo contro ogni forma di violenza, odio e discriminazione. Per questo aderiamo con convinzione alla fiaccolata di solidarietà per le vittime dell’attentato terroristico di Parigi e per la libertà di espressione, prevista per stasera a piazza Farnese”. Una serata decisa a non fermare il pensiero libero, la libertà di informazione, una serata per ripartire da quello che è successo, onorando penne e matite veramente “libere”.

9 gennaio 2015 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here