Municipio II, Gerace: “Nuovi provvedimenti contro abusivismo”


“Nel Municipio II la lotta contro l’abusivismo commerciale e per la legalità si fa sempre più dura, grazie anche alle nuove iniziative del minisindaco del municipio Gerace e della sua Giunta che si avvalgono di metodi innovativi per aggredire le situazioni più eclatanti ed in alcuni casi croniche, da anni nel mirino di cittadini e istituzioni”. È quanto si legge in una nota del municipio. “Si comincia da viale Parioli, al centro in passato di molte polemiche. In particolare – prosegue la nota – dal ristorante Celestina cui è stata annullata l’autorizzazione alla somministrazione nella parte apparentemente abusiva, in attesa della decisione finale del TAR, e dal ristorante Il Caminetto per cui è stata chiesta dal Municipio la valutazione dell’annullamento in autotutela del condono edilizio del manufatto insistente sul suolo pubblico. Altra situazione è quella della pista del ghiaccio Axel di piazza Mancini. In questo caso sono inibite tutte le attività commerciali al momento svolte nelle parti costruite abusivamente”.

“Il Municipio sta creando degli automatismi per eliminare le ambiguità che in passato hanno permesso la proliferazione di situazioni illegali – dichiara l’assessore alle attività produttive del Municipio Emilia la Nave – ad esempio, i nostri uffici hanno predisposto un modello standard per la presentazione della relazione tecnica per le autorizzazioni commerciali, che eviterà dichiarazioni mendaci o di ambigua interpretazione”. Dello stesso avviso è il minisindaco Gerace. “Anche in mancanza dei fondi che di fatto bloccano le demolizioni dei manufatti abusivi – ha sottolineato Gerace – impediremo ugualmente con tutti i mezzi a nostra disposizione che nelle varie situazioni di irregolarità edilizia che riscontriamo nel nostro Municipio possa svolgersi una qualunque attività commerciale, o in ogni caso remunerativa per il trasgressore. E ovviamente vigileremo per impedire il crearsi nuove situazioni di illegalità”.

9 gennaio 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here