Aggredisce medici dopo ricovero, attimi di follia all’Ospedale Vannini


Un uomo aggredisce i medici dopo il ricovero e attimi di follia sono protagonisti all’Ospedale Vannini. Infatti, a seguito dell’incidente avvenuto in Via Prenestina, il giovane ventottenne ha raggiunto il pronto soccorso già in collera, disturbando seriamente l’operato della struttura e assumendo atteggiamenti violenti gratuiti verso il personale ospedaliero, costretto di lì a poco a chiamare la polizia. Durante una lastra di controllo radiologica, un dottore in servizio è stato ripetutamente insultato, stato vittima di calci e di un lancio di un telefono fisso che è stato strappato dalla sua postazione e scagliatogli contro da parte dell’irrequieto uomo. Ma non si è fermato qui: ha preso a calci un costoso apparecchio per le ecografie, riportando danni evidenti. A questo punto, dopo la segnalazione, la sala Operativa della Questura ha inviato nell’immediato due pattuglie degli Agenti dei Commissariati di Tor Pignattara e di Porta Maggiore, che sono riusciti a placare il responsabile di questi atti di follia. Dopo le veloci verifiche, è stato arrestato con le accuse di interruzione di pubblico servizio, di danneggiamento aggravato, di lesioni personali e per atti di violenza, minaccia e oltraggio al Pubblico Ufficiale.

di Erika Lo Magro

2 febbraio 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here