Toni Servillo agli ex occupanti del Cinema America: “Le cose importanti accadono così”


Così parla Toni Servillo agli ex occupanti del Cinema America: “La vostra iniziativa di riconversione e aggregazione, va sostenuta. Io non solo credo molto nella necessità politica e culturale che gli spazi non diventino ulteriormente supermercati, che abbondano, ma diventino luoghi di aggregazione, ma mi piace questa iniziativa perché fate da soli e non è così diffuso: portare avanti un’iniziativa, andare a bussare alle porte, dire noi esistiamo. Si deve fare così. Gli ex occupanti erano riuniti nel piccolo forno di Trastevere, che ora ospita il Piccolo Cinema America. Il discorso di Toni Servillo e la presentazione del suo nuovo film “Addio mia concubina”, sono stati preceduti dall’incontro fra Ignazio Marino e gli ex occupanti, i quali hanno concordato di trasferire il Piccolo Cinema America proprio nel piccolo forno di Trastevere, vista la scadenza a marzo del contratto di comodato d’uso nel forno. L’attore ha proseguito complimentandosi con i ragazzi, per la loro autonomia d’azione e per la convinzione con cui portano l’iniziativa. Li incoraggia anche, confessando di aver iniziato la sua carriera di attore in un teatro di una piccola realtà, in effetti molto simile a quello che il piccolo Cinema America oggi.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here