Atac, M5S: “Oltre un milione di euro in consulenze esterno. Pronta interrogazione”

Il dato oggettivo è che in Atac si continuano a tagliare corse e linee degli autobus a discapito della cittadinanza e poi vengono bruciati migliaia di euro per consulenze e pareri legali quando l’azienda dispone di un ufficio interno dotato di un gran numero di avvocati“. Così una nota del Movimento 5 stelle in Campidoglio. “Abbiamo appreso dalla stampa, pochi giorni fa che Ataca Spa avrebbe dato consulenze esterne nell’anno 2014, per un ammontare complessivo pari ad un milione 279mila 560 euro – dichiarano i consiglieri 5 stelle – com’è noto a tutti ormai da tempo, la società ATAC S.p.A. registra perdite in bilancio di notevole entità, a ragione può affermarsi che siamo in presenza di un vero e proprio buco nero nelle casse della società dovuto a spese folli e tanti sprechi. Tutto questo è peraltro stato certificato nell’ultima relazione sui conti della società Atac S.p.A. elaborata dall’Ispettorato di Finanza del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato“. Il M5S Roma “ha presentato una interrogazione al Sindaco ed all’assessore Improta per conoscere il numero di cause assegnate agli avvocati dipendenti di Atac Spa e quelle assegnate ai consulenti legali esterni; chi sono gli avvocati e/o gli studi legali esterni cui Atac Spa si è rivolta ed il valore economico delle cause/pareri legali affidate a professionisti esterni. È giusto che i cittadini sappiano perché vengono tagliate le linee e ridotto il servizio in nome di una razionalizzazione che di fatto non esiste“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here