Denuncia del Codici, vendute case senza certificato di agibilità a Ponte Galeria

L’associazione dei consumatori Codici ha denunciato un nuovo scandalo dell’edilizia residenziale romana. Ben 42 proprietari si sono rivolti all’associazione per un’azione risarcitoria: in pratica, lo scandalo riguarda tre palazzine da 35 unità immobiliari vendute senza certificato di agibilità e l’impianto di raccolta delle acque reflue. Gli appartamenti sono stati costruiti a via Tertenia, in zona Monte Stallonara-Ponte Galeria, non lontano dalla sede del Consiglio Regionale delLazio.

La denuncia del Codici ha a che fare con i lavori della ditta Marro 6dell’imprenditore Marronaro: tutto è cominciato nel 2008, grazie a un accordo conRoma Capitale nell’ambito di un progetto di edilizia residenziale convenzionata. I proprietari che vogliono il risarcimento si sono accorti che l’acquisto è avvenuto a un prezzo più alto, simile a quello di mercato (2.773 euro al metro quadro per la precisione). C’è anche chi ha lamentato la spesa di 20 mila euro in più al momento del rogito.

I problemi sono però anche altri. Ad esempio, le case sono state consegnate in ritardo e le perizie tecniche hanno accertato vizi di costruzione, infiltrazioni e, come già accennato, l’assenza di un impianto per la raccolta delle acque reflue. Secondo il Codici, comunque, l’aspetto più negativo è rappresentato dal fatto che Roma Capitale non ha rilasciato il certificato di agibilità: la convenzione prevedeva il divieto di vendere appartamenti di questo tipo, ma i contratti sono stati sottoscritti e ora potrebbero essere dichiarati nulli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here