Il PD di Marino chiede Commissione d’inchiesta dopo l’arresto del sindaco Silvagni

È stata depositata stamattina dal PD di Marino, al Protocollo del Comune, una mozione che chiede l’istituzione immediata di una Commissione d’Indagine, composta da tutti i partiti, sui fatti che hanno occupato le cronache nazionali, dopo gli arresti domiciliari del Primo Cittadino avvenuto la scorsa settimana.
“Ribadiamo che vogliamo chiarezza su cosa è successo nel nostro Comune e questa Commissione, allo stato attuale delle cose, è uno degli strumenti istituzionali per affrontare questa situazione con la massima trasparenza” afferma Franca Silvani, Segretaria del Pd marinese. “È assurdo che dopo 10 giorni dalla nostra richiesta politica di Convocazione del Consiglio Comunale Straordinario, la maggioranza si riunisca e chieda al Presidente del Consiglio Comunale di convocare una seduta, non per relazionare sugli accadimenti, ma per votarsi una propria mozione di fiducia!”. “Il Partito Democratico pretende oggi serietà, rispetto istituzionale e legalità” conclude Franca Silvani. “E sia ben chiaro che, fermo restando che siamo fiduciosi nella magistratura e siamo convinti che le persone coinvolte riusciranno a giustificare i fatti contestatigli, siamo altresì convinti che chi sbaglia, deve andare incontro alle proprie responsabilità”.    
di Laura Guarnacci

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here