Asd Judo Frascati, Favorini quinta in Romania


L’Asd Judo Energon Esco Frascati è ancora protagonista sui tatami internazionali. Lo scorso fine settimana, nella cittadina rumena di Cluj-Napoca, la tuscolana Flavia Favorini (57 kg) ha centrato il quinto posto nella prova di European Cup della categoria Cadetti, manifestazione che l’ha già vista salire sul podio in due circostanze (terza a Zagabria, prima a Follonica). “Sicuramente una buona prestazione per Flavia – commenta il presidente del Judo Frascati Nicola Moraci, maestro della giovane promessa tuscolana – Il quinto posto finale, tra l’altro, le permette di guadagnare punti molto utili per il ranking europeo e la premia come migliore italiana della sua categoria”.

“Ho gareggiato bene – aggiunge la Favorini – Il primo incontro che ho perso è stato per un mio errore, ma fisicamente stavo benissimo sia sotto il punto di vista del “fiato” che della forza. Ci sono stati alcuni piccoli errori che ho già rivisto con i miei allenatori. Rimane un po’ di delusione – conclude la giovane atleta – anche perché ho mancato per poco la medaglia, ma è un risultato abbastanza buono”. Il percorso della Favorini l’ha vista battere la campionessa bulgara Hristova per ippon dopo un minuto di combattimento, poi il successo con la romena Raciu per doppio waza ari e il successivo k.o. con la ceca Zemanova nella finale di poule. Ai ripescaggi Flavia batte l’altra romena Czerlau per ippon dopo averle fatto infliggere tre shido (sanzioni), successivamente vince per ippon sulla campionessa tedesca Kreuter che dapprima subisce pure lei tre shido e dopo si porta in vantaggio marcando uno yuko e prendendo in immobilizzazione Flavia che però si libera e ad un minuto dalla fine proietta a terra l’avversaria con un uchi mata ottenendo l’ippon. Nella finale per il terzo posto la Favorini ha poi incrociato di nuovo la Hristova perdendo per yuko. Nella stessa competizione ha partecipato con meno fortuna l’altra atleta del Judo Frascati Veronica Farina (48 kg) subito uscita di scena per mano della britannica Bateman.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here