Truffavano anziani con rilevatori di fughe di gas, 12 denunce in tutta Italia


La Polizia ha scoperto e sgominato una truffa ai danni di anziani, raggirati attraverso la vendita di rilevatori di fughe di gas: una organizzazione criminale si era specializzata nel prendere di mira ignari acquirenti in diverse città, tra cui Modena, Lecco, Firenze, Roma e Ostia. Le vittime venivano convinte all’acquisto spiegando come l’installazione di questi apparecchi fosse obbligatoria per legge.

Lo scorso mese di gennaio moltissime persone hanno speso una cifra diversa a seconda dell’età. Devono ora rispondere di truffa aggravata in concorso il rappresentante legale e l’amministratore unico di una società milanese, oltre a otto truffatori di nazionalità italiana, albanese e macedone. Il modus operandi era sempre lo stesso.

I malviventi si recavano a casa degli anziani vestiti con la pettorina dell’azienda, con una borsa e gli strumenti da mostrare. La minaccia di multe in caso di mancata installazione convinceva a spendere la cifra pattuita, in parte in contanti e in parte con il bancomat: in quest’ultimo caso i truffatori fingevano di aiutare le vittime digitando una somma superiore a quella dichiarata. Sono stati emessi dodici decreti di perquisizione.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here