Mafia Capitale, arrestati altri politici: nel mirino gli appalti per spiagge e immigrati

La seconda retata dell’inchiesta Mafia Capitale è scattata stamattina all’alba e ha consentito ai Carabinieri del ROS di arrestare diciannove persone e di far scattare i domiciliari per altre venticinque. Gli ordini di cattura sono stati quasi 50, alla ricerca di contatti tra l’organizzazione di Massimo Carminati con politici di ogni schieramento, soprattutto nella Regione Lazio e nel Comune di Roma.

Tra gli arrestati figura Luca Gramazio, consigliere regionale di Forza Italia, accusato di associazione mafiosa e ritenuto il collegamento tra organizzazione e politica con i suoi interventi nella Pubblica Amministrazione. Le accuse di corruzione pendono anche su Massimo Caprari (Centro Democratico), Mirko Coratti (Partito Democratico), Pierpaolo Pedetti, consigliere del Pd e numero uno della Commissione Patrimonio e Politiche Abitative, oltre a Franco Figurelli, ex capo segreteria dell’assemblea capitolina.

Ai domiciliari è invece finito Giordano Tredicene, vicepresidente del Consiglio Comunale e vicecoordinatore di Forza Italia per il Lazio, come anche Andrea Tassone, presidente del municipio di Ostia, e l’ex presidente della Legacoop Lazio, Stefano Venditti. Lo stesso provvedimento è stato deciso per il commercialista Stefano Bravo. I legami con la politica di destra e sinistra sono molto chiari: in particolare, sono state individuate le tangenti ricevute per favorire l’organizzazione di Carminati e Buzzi e il finanziamento di appalti per emergenze abitative.

Mafia Capitale sarebbe anche riuscita a imporre la conferma di Giovanni Fiscon ai vertici di Ama, in modo da ottenere l’assegnazione di importanti gare per la raccolta di rifiuti, in particolare la pulizia delle spiagge di Ostia. I militari hanno accertato lo stesso modus operandi anche in relazione ai servizi di accoglienza degli immigrati: una gara di appalto sarebbe stata ottenuta dalla cooperativa “La Cascina”, legata all’organizzazione, grazie all’appoggio dell’ex vicecapo di gabinetto della giunta Veltroni, Luca Odevaine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here