Nuova Aula Giulio Cesare, all’inaugurazione anche l’allora presidente Napolitano


C’era anche Giorgio Napolitano, allora presidente della Repubblica, all’inaugurazione della nuova Aula Giulio Cesare, la cui ristrutturazione è oggi oggetto d’indagine colpa le infiltrazioni di Mafia Capitale.

Era il 2010 quando il predecessore di Ignazio Marino volle inaugurare in grande stile l’aula principe del Campidoglio: fra l’introduzione dei badge e i touch-screen sugli scranni per votare all’ombra della statua di Giulio Cesare, si era scelto allora la data del 20 settembre per festeggiarne l’ammodernamento, quando si festeggiavano i 140 anni dalla Breccia di Porta Pia.

In aula c’erano Marco Pomarici, allora presidente del Consiglio comunale, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta; il ministro della Difesa, Ignazio La Russa; il ministro delle Politiche comunitarie, Andrea Ronchi; e il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni. Presenti anche l’allora presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e l’allora presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. Al Capo dello Stato fu conferita per l’occasione, la cittadinanza onoraria. Non ultimo i due predecessori di Alemanno, Walter Veltroni e Francesco Rutelli, quest’ultimo ancora oggi componente della Giunta comunale.

Leggi anche su Mafia CapitaleAppalti truccati anche al Campidoglio, ancora arresti


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here