Sequestri di pane, Coldiretti: “Con la crisi fiorisce un business pericoloso per la salute”


Dall’analisi della Coldiretti emergono dati record sui sequestri di pane: 3,5 tonnellate nel 2014

Con la crisi aumentano le frodi a tavola con sequestri di farina, pane e pasta adulterati o contraffatti che hanno raggiunto il valore record di 65,6 milioni di euro nel 2014. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dell’attività svolta dai carabinieri dei Nas nel 2014, in riferimento all’operazione dei Carabinieri di Napoli conclusasi con 63 persone denunciate, circa 3,5 tonnellate di pane sequestrate e multe per oltre 100 mila euro.

“Con la crisi” sottolinea la Coldiretti “aumentano i rischi di frodi che riguardano anche i prodotti più comuni della tavola con il pane clandestino che alimenta un fiorente business molto pericoloso per la salute. Il consiglio della Coldiretti è quello di rivolgersi a rivenditori autorizzati, meglio ancora se in grado di garantire l’origine della farina. l prezzo medio del pane” conclude la Coldiretti “a Napoli raggiunge il minimo tra le grandi città con un valore di 1,90 euro al chilo che pari a circa la metà di quello di Bologna dove si spende 3,98 euro al chilo, mostrando però una incredibile variabilità tra le diverse città”.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here