Il Telegraph boccia le vacanze romane: “Città sull’orlo del baratro”

No alle vacanze romane. Ecco quanto emerge dall’articolo pubblicato dal Telegraph, che ha messo in luce tutte le problematiche che affliggono la Capitale d’Italia

Il Telegraph boccia le vacanze romane. Questo è quanto emerge nell’articolo firmato da Nick Squires, che ha scritto dei grandi problemi che affliggono la Capitale. Sì, Roma offre la possibilità di vedere monumenti e luoghi che la rendono grande in tutto il mondo, ma questo non basta perché la città è in declino cronico a causa di vari fattori: le amministrazioni sono state protagoniste della cronaca più per gli scandali che in cui erano coinvolte che per meriti riguardanti la politica attuata a Roma; le strade non sono sicure con tutte le buche presenti, l’aeroporto principale è chiuso parzialmente e la crisi che riguarda l’immigrazione è in costante crescita. Questo è quanto si legge nel pezzo del Telegraph.

Roma non ha saputo crescere appoggiandosi alle tante opere che la caratterizzano, si è adagiata su queste e i problemi sono aumentati di anno in anno. Poi l’autore del pezzo cita Cremonesi:

Roma è sull’orlo del collasso. È inaccettabile che una grande città che si definisce sviluppata possa trovarsi in un tale stato di degrado“.

Nel pezzo si parla anche dello scandalo parentopoli dell’Atac, di Mafia Capitale, del pericolo corso da chi circola in scooter e in bici (il sistema di bike sharing è stato un totale fiasco) per le strade capitoline. Tutti motivi che portano a una rivalutazione dell’immagine della città e per cui il Telegraph boccia le vacanze romane.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here