La morte improvvisa di Bruce Lee il 20 luglio 1973

Bruce Lee, all’anagrafe Lee Jun Fan il 27 novembre 1940, è considerato un mito delle arti marziali, celebre per le pellicole con cui ha inaugurato un nuovo genere cinematografico e ha mostrato al resto del mondo parte della cultura cinese.

Bruce Lee è nato a San Francisco da padre cinese e madre europea, ma dopo poco si è traferito a Hong Kong con la famiglia. Sin da piccolo si è dedicato al Kung Fu, appreso dal maestro Yip Man, che negli anni ha cercato di integrare e migliorare coniugandolo ad altre forme di combattimento, come ad esempio il pugilato occidentale, arrivando a dar vita a una disciplina di sua invenzione, il Jeet Kune Do (la via che intercetta il pugno).

Bruce Lee pugnoBruce Lee 2

Dopo aver vissuto a San Francisco si è trasferito a Seattle, dove ha lavorato come cameriere e ha concluso gli studi scolastici. Iscritto all’Università di Washington, ha abbandonato gli studi al penultimo anno. In quegli anni ha conosciuto Linda Emery, donna che ha sposato nel1964 e con cui ha avuto due figli: Brandon nel 1965 e Shannon Emery nel 1969.

La fama in Oriente è arrivata prima, soprattutto perché, prima che genitori lo mandassero a studiare negli Stati Uniti, aveva già recitato in molti film. Dopo aver partecipato a vari film negli Stati Uniti, ha deciso di tornare in patria vista la difficoltà nel trovare un ruolo importante.

 Ha avuto successo grazie a Il furore della Cina colpisce ancora, datato 1971, e ha raggiunto l’apice del successo con Dalla Cina con furore e L’urlo di Chen terrorizza anche l’occidente, film in cui ha esordito come regista ed è apparso anche Chuck Norris, agli inizi della sua carriera.

Bruce Lee wallpaper 2

Il successo ottenuto gli ha permesso di tornare negli Stati Uniti per girare un film prodotto dagli americani.

Nel 1973 ha finito di girare I Tre dell’Operazione Drago, film di grande successo, che, girato con un budget di un milione di dollari,ha incassato oltre 200 milioni di dollari. Un film che Bruce Lee non ha mai potuto vedere perché morto pochi giorni prima, il 20 luglio 1973.

Il malessere di Bruce Lee è iniziato il 10 maggio 1973 durante i doppiaggio de I Tre dell’Operazione Drago: colpito da vomito, febbre e convulsioni è stato trasportato all’ospedale, dove hanno riscontrato la presenza di un edema cerebrale. Immediatamente gli è stato somministrato del mannitolo, medicinale usato per ridurre il gonfiore al cervello.

Tre mese più tardi, il 20 luglio, mentre stava lavorando a una sceneggiatura insieme al suo produttore, ha assunto un analgesico per alleviare l’emicrania. Si è addormentato senza più svegliarsi. L’incertezza mostrata inizialmente dai medici nel determinare la causa della morte di Bruce Lee, ha dato spazio a molte teorie. Secondo alcuni è stato avvelenato dall’amante, pagata da una casa di produzione concorrente, per altri si è trattato di un omicidio ordinato dalla mafia cinese. Secondo un’altra teoria è morto dopo un combattimento con un maestro di una scuola rivale, che attraverso una mossa segreta gli ha causato pressione sugli organi vitali, facendolo morire dieci giorni dopo.

Dopo l’autopsia nessun dubbio sulla causa: il suo cervello pesava 1.575 grammi, mentre un cervello di una persona adulta pesa circa 1.400 grammi. Le sostanze trovate nelle analisi del sangue durante l’autopsia sono stati due elementi dell’Equagesic, la pastiglia presa per l’emicrania.

Bruce Lee tomba

Al momento della dichiarazione della morte i dottori hanno parlato di una reazione allergica, salvo poi parlare di morte accidentale. La tomba di Bruce Lee si trova nel lotto 276 del Lake View Cemetery e accanto lui c’è la tomba del figlio Brandon.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here