Baracche e rifiuti vicino a due acquedotti al Collatino, 11 denunce


Baracche e rifiuti vicino a due acquedotti al Collatino: i vigili sono intervenuti per rimuovere gli insediamenti abusivi di alcuni nomadi

Gli agenti del Reparto Tutela Ambiente dell’Unità Operativa Sicurezza Pubblica ed Emergenziale (SPE) della Polizia Locale di Roma Capitale sta sgomberando un campo abusivo al Collatino. L’intervento dei vigili è cominciato in un’area vicina a due acquedotti, il Virgo e quello del Peschiera.

Gli agenti si trovano a via Giuseppe Antonio Andriulli, a due passi dalla linea ferroviaria: in zona è stato scoperto un insediamento composto da venti baracche di nomadi. Da quello che si è appreso, i rom hanno anche danneggiato l’acquedotto, creando un impianto idrico a parte e riempiendo l’area di rifiuti.

Undici persone sono state denunciate con le accuse di furto di energia, invasione di terreno e danneggiamento. Tra l’altro, il luogo del blitz è famoso anche per alcuni scavi archeologici e tombe di epoca romana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here