Pioli: “Possiamo ancora migliorare, ma la squadra mi è piaciuta”

Pioli: “Se c’è una cosa che ti dà fiducia sono i risultati. Quando trovi le giuste misure è sempre meglio, nonostante la squadra avversaria si sia difesa con molti uomini”

Mister Pioli è intervenuto in conferenza stampa e ha commentato la vittoria della Lazio contro l’Udinese. Una doppietta firmata Matri, che al debutto ha subito fatto bene.

I cambi sono stati decisivi.

“Credo sia riduttivo parlare solo dei cambi. Credo sia stata una partita complicata. Mi è piaciuto come la squadra ha interpretato la partita, nonostante non abbiamo certo il vento in poppa. Ma non ci siamo mai scoraggiati e abbiamo sempre cercato di creare superiorità numerica sulle fasce. Al di là dei cambi penso che sia stata una Lazio intelligente e lucida contro un avversario difficile da superare”.

Una valutazione su Hoedt, Milinkovic, Mauri, Keita e Anderson?

“Credo che Wesley abbia fatto un’ottima gara, anche a livello tattico, ma può ancora migliorare. Gli attaccanti dell’Udinese puntano molto sul fisico e sui colpi di testa, non era una prova semplice, ma lui e Mauricio si sono fatti trovare pronti. Milinkovic è entrato bene, ha ottime potenzialità e anche lui è giovane e ci darà soddisfazioni. Per quanto riguarda Mauri l’ho schierato perché serviva intelligenza tattica al centro del campo e lui si è fatto valere. Keita può giocare in ogni ruolo del reparto offensivo, soprattutto in questo momento in cui sta avendo un atteggiamento ottimo sia in allenamento che in partita. E’ maturato, è completo e deve continuare così. Felipe è ancora giovane e deve completare il suo percorso di maturazione. Avrà la sua occasione, ho molta fiducia in lui”.

Una valutazione sull’atteggiamento della Lazio e sulla partita di Matri.

“Se c’è una cosa che ti dà fiducia sono i risultati. Quando trovi le giuste misure è sempre meglio, nonostante la squadra avversaria si sia difesa con molti uomini. Non è un caso che abbiamo vinto la partita nei duelli individuali e grazie ai dribbling. Matri si è messo subito a disposizione del gruppo, ci farà togliere delle soddisfazioni. Sono convinto che lui non è ancora al 100%, soprattutto dal punto di vista dell’intensità. Ho a disposizione giocatori molto duttili, visto che non ci fossilizziamo sul modulo. Ma la testa adesso va già a giovedì contro un avversario molto temibile. Faremo le nostre valutazioni e poi ci butteremo a testa bassa sul prossimo impegno”.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here