In arrivo la busta arancione dell’Inps, ecco cosa dirà sulla pensione


In arrivo la busta arancione dell’Inps: la lettera sarà inviata a milioni di persone e spiegherà a quanto ammonterà la futura pensione

Se ne parla da mesi, ma il tempo dell’attesa sembra ormai finito: fra qualche settimana debutterà la cosiddetta “busta arancione”, una novità annunciata dall’Inps e che verrà inviata via posta a milioni di persone per informarle sul loro stato previdenziale e sulle previsioni della pensione.

Dopo le simulazioni online su oltre un milione di persone, si è scelto di spedire le lettere direttamente a casa, in modo che si familiarizzi con questo strumento, visto che bisogna dotarsi di un Pin e usarlo sul sito web dell’Istituto. Come funziona esattamente la busta arancione?

Si tratta in poche parole di una lettera in cui sono elencati i dati sul futuro della pensione: in pratica, l’Inps analizzerà la situazione di ogni singolo individuo, prendendo spunto dalla previsione della data in cui si andrà in pensione e dall’importo mensile della pensione che verrà erogata in futuro. L’obiettivo dell’Inps è quello di rispondere a molte domande dei lavoratori, visto che c’è molta incertezza sul momento esatto della pensione e su quanto si percepirà.

Ci si può davvero fidare? Si sta parlando di proiezioni che possono cambiare a seconda dei contributi versati ogni anno e degli indici Istat: qualche errore o delusione potranno esserci, ma è comunque un conteggio interessante per avere una prima idea della pensione del futuro.

1 COMMENTO

  1. […] Febbraio sarà senza ombra di dubbio il mese dell’INPS. L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale è infatti pronto a inviare 135 mila messaggi di posta elettronica e 150 mila lettere che conterranno la cosiddetta busta arancione. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here