Il terremoto del 3 gennaio 1117 che colpì il nord Italia


Il terremoto del 3 gennaio 1117 ebbe effetti devastanti nel nord Italia, soprattutto nel capoluogo veneto, Verona, e questo poiché l’epicentro fu localizzato proprio nel veronese, ad Isola Della Scala. Monumenti e luoghi di culto subirono gravi danni o vennero distrutti e una delle testimonianze è data dall’Arena, dalla quale crollò la recinzione esterna. Stessa sorte toccò a a diverse costruzioni sparse tra Bergamo, Brescia, Cremona, Milano, Modena, Padova, Parma, Pavia, Treviso, Venezia e Vicenza (maggiori danni tra l’area del Lago di Garda e Padova). E, nonostante di diffuse il romanico, molti edifici non vennero più ricostruiti.

Il terremoto del 3 gennaio 1117 ebbe effetti devastanti, tanto che si ipotizzano circa 30mila morti. La sua intensità superò il 7° Mercalli e si fece sentire in tutto il Nord e non solo. Sembra, infatti, che anche nei monasteri di Montecassino e Reims, nonché in Svizzera, si sentì il sisma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here