Roma, Spalletti: “Abbiamo osato poco: così è impossibile vincere”


“Buona partita sotto l’aspetto dell’ordine, ma abbiamo anche osato poco. Così diventa impossibile vincere”, il commento amaro a Mediaset Premium di Luciano Spalletti dopo la sconfitta per 1-0 allo Juventus Stadium. C’è ancora tanto da lavorare per il tecnico giallorosso: “Bisogna essere più bravi a ribaltare l’azione. Non siamo aiutati dal morale e le gambe ne risentono. Dobbiamo fare meglio in tutto. Quando c’è un po’ di entusiasmo e hai l’apporto del tifoso, va sempre meglio. Viceversa quando sei appiatito. Noi dobbiamo fare di più: fare più duelli, creare superiorità numerica con i difensori. Dobbiamo migliorare anche in fase di riconquista palla. Si può dire anche che ci sono state cose buone nella partita, ma sono pochine. Bisogna aumentare le qualità”.

Poi Spalletti dice: “Era una partita più importante di tutte le altre. E’ iniziato un lavoro che durerà 5 mesi. Qualsiasi risultato non deve condizionare il sacrificio di questi mesi”. E interviene sul mercato, visto che qualcosa deve per forza arrivare da lì: “Ci vuole un difensore centrale e poi uno o due calciatori davanti. Giocatori che sappiano saltare l’uomo e creare giocate importanti. Perotti? Ha delle qualità, ma non è il solo. Ce ne sono altri, bisogna far lavorare bene il ds Sabatini”. Mentre a Sky Spalletti parla del battibecco finale con Florenzi: “Florenzi è un ragazzo eccezionale: ha delle qualità eccezionali e ci può dare una mano perché ha questa duttilità di saper fare le due fasi e noi non abbiamo molti calciatori che hanno le sue qualità. Ogni tanto si perde in questi atteggiamenti che sono visibili a tutti: siccome è un campione, i campioni queste cose qui non le fanno. Deve soltanto mettere a posto questa cosa e poi riuscirà a dare di più anche in campo perché noi ci aspettiamo qualcosa in più da lui”.


1 COMMENTO

  1. […] L’articolo Roma, Spalletti: “Abbiamo osato poco:… […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here