In codice verde al pronto soccorso del Pertini, muore 7 ore dopo

In codice verde al pronto soccorso del Pertini: il dolore addominale di un 55 enne era stato inizialmente definito una urgenza minore


Un 55 enne è morto due giorni fa, martedì 15 marzo 2016, al San Filippo Neri, ospedale in cui era stato trasferito dopo che non era stato trovato un chirurgo al pronto soccorso del Sandro Pertini. Come riferito dal Corriere della Sera, è stata aperta un’inchiesta su questo decesso, con otto medici indagati.

Si sta cercando di capire perchè il paziente sia stato classificato come codice verde all’accettazione del Pertini, visto che poi c’è stata la morte sette ore dopo. La moglie del 55 enne ha presentato una denuncia: tutto è cominciato nella notte di lunedì 14 marzo quando l’uomo si è recato al pronto soccorso a causa di un dolore addominale.

L’urgenza è stata definita “minore” e dopo 40 minuti di attesa una visita ha accertato la serietà del problema e la necessità del trasferimento al San Filippo Neri per un intervento chirurgico che però non è riuscito. Il paziente è morto sotto i ferri e ora si cercherà di fare luce sulla vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here