Rischia di soffocare per un cucchiaino alla Romanina, salvo bimbo di 11 mesi

Due poliziotti lo hanno rianimato con una una manovra di disostruzione delle vie aeree.


Nel corso della mattinata di ieri, martedì 10 maggio 2016, due poliziotti sono stati richiamati da una donna che si è affacciata dal balcone della sua casa a via Giuseppe Gregoraci, alla Romanina.

La signora aveva un bambino in braccio e i due agenti sono entrati nell’appartamento, trovandola in stato di choc. Pur non riuscendo a parlare, la situazione era chiara. Il bimbo di appena undici mesi non riusciva a respirare e gli agenti hanno cercato di rianimarlo con una manovra di disostruzione delle vie aeree.

Il piccolo ha rischiato di soffocare a causa di un pezzo di plastica nella gola, staccatosi con tutta probabilità da un cucchiaino e che è stato poi espulso grazie alla manovra. Una vicina di casa, di professione pediatra, ha visitato il bambino e ha accertato le sue buone condizioni di salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here