Scoperto a Capannelle un capannone pieno di auto rubate e smontate, 4 arresti

In manette sono finiti quattro stranieri, ma sono stati denunciati anche un romano e il gestore della struttura.


In manette sono finiti quattro stranieri, ma sono stati denunciati anche un romano e il gestore della struttura.

Nel corso della mattinata di ieri, lunedì 3 ottobre 2016, la Polizia ha fatto irruzione in un capannone in zona Capannelle arrestando 4 persone e denunciandone altre 2 a piede libero con le accuse di ricettazione, riciclaggio e uso abusivo di apparecchiature atte a inibire le comunicazioni.

Nella struttura gli agenti hanno sorpreso un 43 enne romeno e tre polacchi di 40, 45 e 68 anni mentre caricavano un furgone con targa polacca e pezzi di auto rubate. Tutta la refurtiva era destinata a diversi mercati clandestini stranieri.

Un altro uomo si è presentato poco dopo nel capannone, ignorando la presenza delle forze dell’ordine: è giunto a bordo di un’auto di lusso rubata, ennesimo veicolo da smontare. Si tratta di un 44 enne romano, denunciato per ricettazione insieme al gestore del capannone, un 50 enne.

La banda riusciva anche ad annullare il segnale satellitare delle macchine con appositi strumenti. I 4 finiti in manette sono stati trasferiti nel carcere di Regina Coeli, mentre le vetture smontate sono state sequestrate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here