Palestrina, usura e minacce di morte a madre e figlio: 2 arresti – VIDEO

Un 48 enne era perseguitato dopo aver contratto un debito cresciuto a dismisura a causa degli interessi.


Un 48 enne era perseguitato dopo aver contratto un debito cresciuto a dismisura a causa degli interessi.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 26 enne e un 37 enne italiani che da tempo minacciavano di morte e tormentavano un ex tossicodipendente e la madre 70 enne.

Entrambi sono finiti in carcere con le accuse di usura, estorsione, lesioni personali e spaccio di sostanze stupefacenti. La vittima più giovane, un 48 enne con un passato pieno di problemi legati alla droga, aveva contratto un debito con i due per un totale di 5 mila euro.

Gli arrestati, inoltre, avevano fatto lievitare la somma fino a 30 mila euro, chiedendo interessi usurari. L’uomo si era così rivolto alla madre, costretta a sborsare 15 mila euro in un anno e indebitandosi con la banca.

A quel punto sono iniziate le minacce di morte e le telefonate. Tra l’altro, il 48 enne è stato più volte aggredito e picchiato dagli estorsori. Dopo la denuncia, i militari hanno avviato le indagini e madre e figlio sono stati perseguitati persino dopo aver cambiato abitazione. Secondo gli inquirenti ci potrebbero essere altre vittime dei due.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here