Ruba 200 metri di cavi di rame a Castel di Decima, arrestato 36 enne

L'uomo, un romeno, è entrato in uno dei cantieri dell'Acea con delle cesoie e ha tagliato il metallo.

L’uomo, un romeno, è entrato in uno dei cantieri dell’Acea con delle cesoie e ha tagliato il metallo.

A Castel di Decima sono presenti alcuni cantieri dell’Acea per ammodernare la rete elettrica, una occasione che ha “ingolosito” un 36 enne di nazionalità romena. Dopo una segnalazione alle forze dell’ordine, la Polizia è intervenuta e ha notato lo straniero con una cesoia in mano: appena si è accorto della volante è fuggito in mezzo ai campi.

L’attrezzo gli serviva per tagliare e rubare i cavi di rame, fortunatamente gli agenti sono riusciti a raggiungerlo e arrestarlo. Dietro a una siepe è stata recuperata la refurtiva: il 36 enne è riuscito a danneggiare 200 metri di tubo. Dopo gli accertamenti è finito in manette con le accuse di furto aggravato, danneggiamento, possesso di arnesi atti allo scasso e resistenza a pubblico ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here