La Natura intellettualizzata di Claudio Nardulli


Dal 3 al 16 marzo 2017 nella Casa dell’Architettura dell’Acquario Romano in piazza Manfredo Fanti 47 si terrà l’esposizione delle opere dell’artista ispanico Claudio Nardulli.

La mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00. Sabato e Domenica sono giorni di chiusura. L’ingresso è gratuito.

Claudio Nardulli è un artista pluridisciplinare, infatti è allo stesso tempo architetto, scultore e fotografo. L’architettura è cubatura ben salda e concreta. La scultura è elemento solido tridimensionale e tattile. La fotografia è quanto di meno solido esista: ovvero bidimensionale e campo della luce.

Le sculture animano l’opera grazie alla marmorea solidità e al poter accogliere la luce negli incavi e nelle sporgenze. Le foto anatomizzano l’edificazione della Natura con i paraboloidi iperbolici e le estensioni rientranti di alcuni carapaci.

Il talento di Nardulli sta nell’intellettualizzare tale forza generatrice nel linguaggio dell’essere umano. Nardulli si muove per creare sculture di marmo dalle volumetrie biomorfe, per analizzare la funzione della luce, le geometrie non euclidee, il rapporto spazio-tempo e nascita e struttura delle forme. Nardulli trasforma l’esistente dalla sua complessità nella sua sintesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here