Brigantesse sul parco del Teatro di Documenti


Dal 23 al 25 marzo va in scena al Teatro di Documenti lo spettacolo: “Brigantesse”. Le protagoniste sono quattro donne che si trovano con un uomo isolati in una casa in Cilento, a Roscigno Vecchia. La loro vita procede tra canti, litigi e organizzazioni di atti di guerriglia. Ci troviamo nella Italia appena unificata e nel deserto lasciato dallo strapotere piemontese, che ha senza scrupoli saccheggiato le casse dell’oro del regno di Napoli, rubati tutti i macchinari e le ricchezze possedute dal Regno delle due Sicilie. L’effetto della unificazione ha giocato sulle vite dei cittadini un brutto scherzo, la fame la povertà e le continue umiliazioni subite dai soldati dell’esercito sabaudo costringono alcuni gruppi di uomini e donne a unirsi in gruppi armati per la difesa del territorio e questi stessi vengono definiti in modo improprio Briganti.

Lo spettacolo nonostante tratti un tema drammatico ha molti tratti comici e molte canzoni che rendono la rappresentazione elastica e divertente. Il grottesco che è insito nella storia esce grazie agli attori con una enorme forza comica. Si ripercorre il Sud dai canti popolari della area vesuviana, alla tarantella del Gargano e del carnevale di Montemarano per poi arrivare ai canti di giacca e alle fronte di limone che sono tipici canti a distesa di devozione alla Madonna, ma che venivano anche usati per fare le comunicazioni fuori dai carceri avendo una potenza di estensione vocale .
Lo spettacolo punta il dito sugli aspetti più umani e fragili di donne e uomini costretti a combattere per sopravvivere.

Luogo: Teatro di Documenti, via Nicola Zabaglia 42

Orari: Tutti i giorni ore 21:00

Info e prenotazioni: Contattare il Teatro di Documenti al 06.5744034 – 328.8475891

 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here