Coppa Italia, Inzaghi: “Dovremo fare una gara umile e di sacrificio”

Inzaghi: "È la partita delle partite, dovremo avere testa, cuore, umiltà e determinazione"

Ora c’è solo il derby. Si riparte dal 2-0 dell’andata, ma la Roma non alcuna intenzione di darsi per vinta e davanti a un Olimpico che dovrebbe tornare a riempirsi c’è solo la voglia di rimontare un risultato difficile. Proprio per questo gli uomini di Simone Inzaghi dovranno scendere in campo con la stessa concentrazione della scorsa gara e confermare quanto di buono ha fatto vedere in campo la Lazio nei primi 90′ di gioco. Alla vigilia della gara il mister biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa:

“La partita doveva esser giocata il 5, giorno del mio compleanno; spero che i ragazzi mi facciano un regalo di compleanno importante. È finito un primo tempo, siamo in vantaggio, ma non faremo calcoli sul risultato. Giocheremo la nostra partita come all’andata. Quello che mi preme di più è recuperare energie. Sabato abbiamo svolto una gara dispendiosa e abbiamo incontrato un Sassuolo che ci ha dato filo da torcere. Dovremo preparare bene la partita di domani recuperando le energie”.

IL TURNO –All’andata non eravamo i favoriti, ma ora le nostre possibilità di passare sono aumentate. Dobbiamo giocare una partita al di sopra delle righe come all’andata. Abbiamo rispetto per la Roma, ma sappiamo che dovremo fare una gara umile, di sacrificio; questi match bisogna disputarli così, ma siamo consapevoli delle nostre forze. Se siamo arrivati fin qui evidentemente ce lo siamo meritati. Serve grandissima determinazione per arrivare in finale”.

PAROLO – “È la partita delle partite, dovremo avere testa, cuore, umiltà e determinazione. L’assenza di Parolo sarà importante, ma sono fiducioso perché è capitato spesso di avere giocatori importanti indisponibili. Il gruppo, però, si è sempre fatto trovare pronto e disponibile, sono molto tranquillo e sereno in questo senso. Sono tifoso della Lazio e sono qui dal 1999, è speciale per me allenare questa squadra. Ho voluto fare questo fortemente e sto sfruttando al meglio questa opportunità; ho trovato complicità con lo staff, con la Società e con i giocatori”.

LA ROMA – “Ciò che accade dall’altra parte non mi interessa. Abbiamo rispetto per la Roma e per il loro allenatore, per questo dovremo affrontare la gara con umiltà e determinazione. Bastos sta bene come il resto della squadra. Cercheremo di portare tutti ad un buon recupero nell’allenamento di oggi. Ieri il gruppo si è allenato bene ed è il fattore che mi tranquillizza di più. Ogni gara è a parte; valuteremo al meglio, a prescindere da come giocherà la Roma”.

TIFOSI – “Sono contento che domani lo stadio sarà pieno. La Roma avrà più gente dalla sua parte, ma i nostri tifosi non faranno pesare la differenza numerica tra le due tifoserie. Conosco i nostri sostenitori, ho giocato diversi derby e la nostra gente sarà al nostro fianco”.

FORMAZIONE – “Ho ancora diversi dubbi. Dovremo valutare il recupero dei giocatori. Domenica se non avessimo avuto Keita, Lombardi e Lukaku non saremmo riusciti a vincere una gara così importante. È più determinante un calciatore che entra a mezz’ora dal termine che un giocatore che si trascina dall’inizio della sfida”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here