De Rossi: “Ultima di Spalletti? Aspetto che lo dica lui. Oggi si parli solo di Francesco”

De Rossi: "Rinnovo? Oggi niente penne, solo bandiere e stendardi per Francesco. Ci tengo che si parli solo di questo, è giusto così"


La Roma vince ed entra di diritto nella fase a gironi della Champions League della prossima stagione, ma l’attenzione è stata rivolta tutta a Francesco Totti, omaggiato prima, durante e dopo la partita. Nel post partita, dopo i saluti del capitano, De Rossi ha preso parola:

“Oggi niente penne, solo bandiere e stendardi per Francesco. Ci tengo che si parli solo di questo, è giusto così”.

TIFOSI – “Ci sono persone che non hanno vite normali. Ho letto uno striscione che diceva che nel calcio moderno la vera vittoria nella battaglia sono 25 anni con una sola maglia. Io lo posso capire in parte, lui ha vinto lo scudetto ma anche vinto unendo una città che si disunisce per tutto”.

SPALLETTI – “Ultima partita? Aspetto che lo dica lui. Ho visto e sentito tanta gente felice perché se ne va. Auguro a tutti di essere felici il prossimo 28 maggio perché è difficile che chi arrivi tenga questa liena e che faccia 87 punti, ma oggi anche Spalletti diventa poca cosa di fronte a Francesco. Ma parliamo solo di Francesco perché dopo 16 anni non sarà facile non vederlo più sulla sua panca quando scenderò negli spogliatoi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here