Rapinatore ucciso a Guidonia, indagato il poliziotto che ha sparato


Mercoledì 14 giugno 2017 – Il poliziotto fuori servizio che ha sparato contro due rapinatori a Guidonia due giorni fa, uccidendone uno, è indagato con l’accusa di eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi.

L’agente è stato iscritto nel registro degli indagati dopo aver notato la rapina ai danni di un automobilista nei pressi del Parco degli Aromi, esplodendo alcuni colpi di pistola che hanno ferito mortalmente uno dei malviventi.

Intanto Gianni Tonelli, segretario generale del SAP (Sindacato Autonomo di Polizia), ha scritto al capo della Polizia Franco Gabrielli:

Quello che è successo a Guidonia è semplicemente il frutto dell’abnegazione verso i propri doveri e il forte desiderio di servire una comunità. Il collega poliziotto, libero dal servizio, è intervenuto per affrontare due delinquenti armati che avevano speronato un’auto a scopo di rapina, scegliendo di esporre la propria vita, con il solo nobile scopo di salvare e aiutare la vittima del reato“.

Tonelli ha poi aggiunto:

Ormai in Italia siamo abituati a tutto, alle peggio follie, stupidaggini, degne solamente di un Paese sbalestrato. Quello che le chiediamo è di prendere una posizione di aprire immediatamente un procedimento premiale di promozione per merito straordinario, nei confronti di questo nostro collega che ha rischiato la vita, libero dal servizio, per aiutare un cittadino. Questa è l’unica verità ed è quella che noi le chiediamo di sostenere immediatamente“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here