Di Francesco: “Mi aspetto più qualità. Contro l’Inter dobbiamo vincere”

Di Francesco: "Non mi piace chi giudica per sentito dire. Roma è una piazza particolare e ho serenità. Quello che conta è la Roma e domani deve portare a casa i tre punti"


Bene la prima di campionato della Roma targata Di Francesco, che già domani sera dovrà affrontare una delle squadre pronte a dare battaglia per un posto in Europa. Domani all’Olimpico tornerà l’ex Spalletti con la sua Inter e a presentare la gara è stato il tecnico giallorosso:

“Mi aspetto una prestazione migliore dal punto di vista tecnico e una migliore condizione fisica. Abbiamo fatto un’ottima settimana e mi aspetto una qualità migliore, soprattutto nello sviluppo offensivo”.

L’INTER – “Spalletti ha fatto un ottimo lavoro. La squadra ha idee chiare, palleggia con grande qualità. Magari ha fatto un grande inizio e nello stesso tmepo ha giocatori importanti. Mi sono piaciuti particolarmente in mezzo al campo”.

SPALLETTI – “Non mi piace parlare tanto di lavoro. In questo momento si parla tanto di paragoni. Dico solo che domani c’è prima di tutto Roma-Inter e per quanto riguarda Spalletti non devo presentarlo io. Sono nettamente più giovane, ho cercato di rubare dai più forti, tra cui lui e abbiamo un ottimo rapporto”.

DIFESA – “Abbiamo ancora un allenamento. A volte avete più notizie di me. Valuterò, non possiamo modificare completamente questa squadra. La scelta del calciatore la farò definitivamente oggi”

MERCATO – “Nella mia testa non c’è il mercato, ma l’Inter. Il girone di Champions è difficile, però io sono fiducioso. Mi piace essere ottimista e sono sicuro che abbiamo le carte in regola per giocarcela”.

RECORD PUNTI – “Facendo così tanti punti quest’anno forse si arriverebbe anche allo scudetto. L’obiettivo è migliorarsi e magari andrebbe bene anche fare meno punti e raggiungere risultati importanti”.

NAINGGOLAN – “Lo vedo sempre abbastanza carico. Ha delle qualità straordinarie. La squadra in questo periodo ha lavorato tanto. Mi dispiace della mancata convocazione in Nazionale, non conosco le motivazioni, ma spero sia protagonista nella partita di domani”.

FORZA DELLA ROMA – “Sono arrivati altri giocatori dal mio arrivo e la Roma ora è sicuramente più forte. Ovvio che se arrivassero altri sarei felice, ma devo dare forza al gruppo”.

GAP INTER – “Ognuno cerca di portare dalla sua dei vantaggi e sta cercando di lavorare in un certo modo. Inter meno forte? Cerco di pensare alla mia squadra sapendo che loro hanno un’ottima condizione. Mi sono piaciuti tantissimo contro la Fiorentina, ma questa sarà un’altra partita”.

FLORENZI E JUAN JESUS – “Florenzi sarà sicuramente convocato, ma so benissimo che non ha ancora la condizione ottimale per affrontare i 90 minuti. La speranza che ha Spalletti di vederlo in campo è anche la mia. Le valutazioni verranno fatte a partita in corso. Juan Jesus? Non sono sorpreso, ho trovato un giocatore molto disponibile e con voglia di dimostrare. Sono soddisfattissimo ma, come gli altri, non deve accontentarsi”.

MORENO – “Di formazione non ne parlo e lui è tra quelli che può giocare, ma è in crescita. Ha fatto un po’ di fatica all’inizio. Guardo sempre tutto e Moreno è uno di quelli che piano piano sta migliorando per la mia idea di calcio”.

PRESSIONI – “Non penso che tutti abbiano un pensiero comune e per questo non devo chiedere pazienza a nessuno. La cosa più importante è la Roma e il tifoso la sostiene. Io lavoro, do il meglio di me stesso e trasmetto il mio pensiero. Ovviamente non mi piace chi giudica per sentito dire. Roma è una piazza particolare e ho serenità. Quello che conta è la Roma e domani deve portare a casa i tre punti. Io non mi devo difendere da nessuno, la rappresento e ne sono orgoglioso”.

ESORDIO ALL’OLIMPICO – “Devo dire che è una grande emozione. La prima è sempre la prima e speriamo ci sia grande gioia nel finale. La prima cosa che chiedo ai giocatori e a me stesso è dare tutto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here