La Roma cade contro l’Inter: Icardi trascina e Vecino chiude la gara

Esordio all'Olimpico amaro per la Roma di Di Francesco che cade contro l'Inter guidata proprio dall'ex Spalletti


Il debutto all’Olimpico per Di Francesco e il ritorno nel suo vecchio stadio per Spalletti. Roma-Inter è il primo grande scontro della Serie A e uno degli anticipi della seconda giornata. Da una parte la nuova era dei giallorossi che hanno iniziato con una vittoria ai danni dell’Atalanta e dall’altra un’Inter che ha convinto nella vittoria contro la Fiorentina.

Partono bene i nerazzurri che con il possesso palla e il pressing alto riescono a non far ragionare i padroni di casa. Dopo 12′ è proprio l’Inter ad avere una doppia occasione con Candreva e Icardi, fermato per un fiorigioco da rivedere, ma più i minuti passano e più la Roma emerge: l’occasione degli avversari, infatti, porta a una reazione immediata e dopo il palo colpito da Kolarov è Dzeko a far esplodere lo stadio al quarto di gioco grazie alla rete siglata in seguito al gran passaggio di Nainggolan, che lo lancia proprio sul filo del fuorigioco. Gli ospiti faticano a creare gioco, il baricentro si abbasa, così come il pressing, e il controllo del gioco è degli avversari, che al contrario riescono ad arrivare dalle parti di Handanovic e colpiscono un secondo palo con una botta dalla distanza di Nainggolan. Solo nel finale l’Inter riesce a chiamare in causa Allison con Icardi, ma non basta per raggiungere il pareggio e riaprire la gara.

La Roma parte nettamente meglio nel secondo tempo, crea pericoli e deve recminare anche la decisione sbagliata di Irrati di non concedere il rigore in occasione dell’intervento scorretto di Skriniar nei confronti di Perotti e di non interpellare il VAR. Lo stesso Perotti qualche minuto dopo colpisce in pieno l’incrocio dei pali con una grande conclusione da fuori area. Per la Roma è il terzo palo della serata. Ma la partita cambia al 67′ quando Candreva serve in area Icardi e il numero 9 di prima intenzione batte il portiere giallorosso portando il risultato in parità. La Roma accusa il colpo ma si porta subito in attacco ed El Shaarawy, appena entrato, si vede negare il gol da Dalbert che devia il suo pallonnetto. A prendere per l’Inter ci pensa proprio Icardi e al 77′ la situazione viene completamente ribaltata grazie alla doppietta del capitano che controlla il pallone servitogli da Perisic e col mancino mette la palla in rete. A questo punto i padroni di casa non riescono a rientrare in gara, ma nel finale provano a spingersi in attacco, anche se senza creare occasioni. Cinica, invece, la squadra di Spalletti visto che nel finale Vecino mette il sigillo alla partita con un 3-1 che uccide le speranze giallorosse di un pareggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here