Catania, parla la dottoressa violentata: “Umiliata come donna e medico”

Catania, parla la dottoressa violentata: “Umiliata come donna e medico”


La donna ha parlato della sua drammatica esperienza nel corso della trasmissione “Mattino Cinque”. “Quelle telecamere sono a circuito chiuso, cioè ridicole. A che servono? Noi medici avevamo chiesto migliori sistemi di sorveglianza”.
Continua a leggere


La donna ha parlato della sua drammatica esperienza nel corso della trasmissione “Mattino Cinque”. “Quelle telecamere sono a circuito chiuso, cioè ridicole. A che servono? Noi medici avevamo chiesto migliori sistemi di sorveglianza”.
Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here